Che tu vinca o perda non è importante...

08.01.2020

Che tu vinca o perda non è importante, che tu sia primo o ultimo, non è importante. Che tu faccia del tuo meglio fino in fondo, nel rispetto degli altri e delle regole, questo è importante.

Si tratta della mission che ho fortemente voluto e ottenuto nella società con la quale ho avuto il piacere, l'onore e l'onere di guidare per tutti questi anni. Il motto non riguarda solo i giocatori, ma soprattutto gli addetti ai lavori: allenatori, dirigenti, famiglie perché fare del proprio meglio significa pensare, organizzare, gestire tempi, risorse, spazi, con dovizia di particolari perché sono quelli che fanno la differenza, anche se quelli si notano solo se mancano. Ho cercato in questi anni di diventare un allenatore migliore grazie allo studio, al lavoro e soprattutto grazie alle persone che ho avuto la fortuna di incontrare, cercando nel mio piccolo di essere di aiuto agli altri. Non so se ci sono riuscito, in cuor mio sono sicuro di avercela messa tutta per essere me stesso e di essere andato in palestra senza la pretesa di insegnare il mio sapere ma di presentarmi per quello che sono.